PIETRASANTA

LA CITTA' DI PIETRASANTA

Il Comune di Pietrasanta è situato piedi delle Alpi Apuane, nella vallata che si congiunge al mare. Nella zona dell’ entroterra le frazioni di Capriglia e Capezzano offrono ai visitatori verdi e rigogliosi paesaggi montani che distano pochi chilometri dalle spiaggie sabbiose a basso fondale della marina. A pochi metri dal mare è situato il Parco della Versiliana, la famossima pineta con i suoi 80 ettari di verde e i suoi corsi d’acqua è una meravigliosa oasi luogo di relax, sport e cultura.

STORIA

Il centro storico è sede di numerosi monumenti, tra i quali il Duomo di San Martino in stile romanico-gotico e la chiesa sospesa al culto di Sant’Agostino , in stile romanico con annesso campanile in stile barocco. Accanto all’edificio si può ammirare il chiostro, sul quale si affaccia il centro culturale “Luigi Russo” caratterizzato dalla presenza di una biblioteca comunale all’avanguardia e di una raccolta di bozzetti (museo dei bozzetti). Sulla piazza è presente anche la Torre Civica o Torre delle Ore, in stile gotico sempre nella stessa piazza è ubicato il Teatro Comunale. Degna di nota è la Rocchetta Arrighina, accanto alla quale si trova l’arco di Porta a Pisa. Sempre sulla piazza si erge la colonna del Marzocco (sec. XVI) vicina alla fontana omonima (sec. XVI), palazzo Panichi Carli (sec. XVI), e il monumento a Leopoldo II, volgarmente detto il Canapone. Palazzo Moroni (sec. XVI) è sede del museo archeologico locale nel quale si trovano numerosi oggetti risalenti all’epoca degli etruschi. La città possiede anche una rete di cunicoli sotterranei, oltre a opere difensive strategiche quali le mura di cinta ben visibile dalla piazza, raggiungibili grazie a un sentiero che termina alla Rocca di Sala, dalla quale si può ammirare la piana versiliese da Viareggio a Forte dei Marmi e, nelle giornate più limpide, sono visibili anche alcune isole dell’Arcipelago Toscano, più spesso la costa ligure. Di grande interesse sono anche la chiesa di San Francesco e l’oratorio di San Giacinto.

replica watches uk fake rolex

CULTURA

Pietrasanta è un centro per la lavorazione del marmo e del bronzo d’importanza internazionale, crocevia di scultori provenienti da tutto il mondo,oggi è considerata una vera e propria città d’arte, con numerose gallerie e grandi esibizioni stagionali sulla Piazza del Duomo, nella Chiesa di Sant’Agostino o nel parco della Versiliana. Nel chiostro di Sant’Agostino si possono ammirare oltre 600 bozzetti di sculture di 350 artisti diversi, il Museo dei Bozzetti , unico nel suo genere, testimonia l’intenza attività scultorea di questo centro e la presenza a Pietrasanta di scultori contemporanei che hanno svolto o tuttora svolgono la propria attività artistica presso i laboratori locali. Una tradizione di secoli lega la città alla lavorazione artistica del marmo, è a Pietrasanta che nel ‘500 Michelangelo venne a firmare contratti per i marmi da lui fatti cavare sulle vicine Alpi Apuane; all’attività dei laboratori del marmo si sono poi aggiunte quella delle fonderie artistiche del bronzo e quella delle botteghe del mosaico. Oltre a Michelangelo, molti altri nomi illustri sono legati a questa zona della Versilia: il Vate D’annunzio che soggiornò alla Versiliana e si ispirò alla splendida pineta per alcune sue opere, il poeta Carducci nato nella località di Valdicastello cita le atmosfere versiliesi nei suoi versi, lo scultore Igor Mitoraj risiede e lavora a Pietrasanta e l’artista Fernando Botero soggiorna ogni anno a Pietrasanta per qualche mese. Eugenio Barsanti, ideatore del motore a combustione interna assieme a Felice Matteucci, nacque a Pietrasanta.‚Äč

Tra le più importanti opere scultoree presenti nel comune sono da ricordare

Franco Adami, Il Giudizio del Minotauro, Rotonda della Via Aurelia Fernando Botero, Il Guerriero, Piazza Matteotti Pietro Cascella, Memoria di Pietrasanta, Piazza Matteotti Jean-Michel Folon, L’Oiseau, Rotonda del Viale Apua Igor Mitoraj, Il Centauro, Piazzetta del Centauro Marcello Tommasi, Gruppo bronzeo (scena rurale per il Mercato comunale), Via Oberdan; Kan Yasuda, Chiave del Sogno, Piazza della Stazione.

indietro
created by Artemysia